LASTRE CON FIBRE ORGANICHE


Il Polywood è un processo studiato e messo a punto negli anni da BG Plast coperto da brevetto industriale.

Trattasi di una mescola composta da segatura di legno più polimero utilizzata per produrre lastre di diversi spessori e larghezze. Per la lavorazione di tale miscela vengono utilizzati uno o due estrusori in coestrusione e di seguito una calandra di precisione ha il compito di formare la lastra della larghezza e spessore richiesti. Le percentuali della mescola variano in funzione delle caratteristiche meccaniche che si vogliono ottenere sul prodotto finale; generalmente si lavora con rapporto 50-50 fino ad arrivare anche a 80 % segatura e 20 % polimero. Il polimero utilizzato è generalmente Polipropilene di riciclo, grande vantaggio economico del processo.
Oltre alle numerose applicazioni nell’edilizia e nell’imballaggio generico e industriale, troviamo un grosso utilizzo del prodotto anche nel settore automobilistico. La maggior parte delle case automobilistiche infatti scelgono il Polywood per la produzione degli interni delle portiere. Questo grazie al fatto che si presta molto bene per essere termoformato a compressione, accoppiato con uno strato di tessuto non tessuto che conferisce una rifinitura superficiale di qualità.

Un ulteriore vantaggio del Polywood è la sua completa riciclabilità. Infatti una volta macinato e sminuzzato finemente è possibile riutilizzarlo al 100 % per la medesima applicazione.